Gli allenamenti

 PASSO DOPO PASSO, FORGIA IL TUO CORPO 

null

Condizione fisica

null

Atteggiamento e tecnica di combattimento

null

Combatitmento e competizione

La forza fisica

La pratica del karatè tempra il corpo. Ogni allenamento inizia con un riscaldamento per preparare i muscoli e la scioltezza. L’allenamento fa lavorare in modo armonico tutte le parti del corpo. Il karatè forgia un corpo atletico e agile.

La forza mentale

La pratica del karatè tempra lo spirito. Durante ogni allenamento il praticante dovrà affrontare un avversario guardandolo negli occhi. Progressivamente il praticante sarà capace di affrontare avversari di tutti i livelli.

La forza del gruppo

Il Karate shotokan si fonda sull’amicizia e sulla solidarietà tra i suoi aderenti. L’arte marziale insegna a essere umili e solidali verso gli altri. Questi aspetti sono particolarmente sentiti durante i cosiddetti stage speciali, dove il praticante si esercita a passare i propri limiti grazie alla forza del gruppo.

Oltre agli allenamenti settimanali, proponiamo regolarmente due tipi di stage nazionali.

Gli stage tecnici: hanno luogo una volta al mese e sono diretti da un senior..

Gli stage speciali: sono la particolarità della nostra organizzazione. Gli stage speciali radunano i membri della nostra associazione e quelli delle nostre consorelle all’estero, per seguire un programma di pratica intenso: almeno sei ore di allenamento giornaliero su più giorni (da due e mezzo fino a quattro giorni). Lo scopo è di imparare a superare e i propri limiti e a ridefinirli. Per questo motivo solo i membri di più di 16 anni vi possono accedere.

Il saluto è di rigore entrando e uscendo dal dojo. Umiltà e rispetto vanno dimostrati in tutte le circostanze.

Per iniziare quest’arte marziale non è necessario alcun equipaggiamento speciale. Un semplice allenamento è sufficiente e l’allenamento viene fatto a piedi nudi. Non appena il professionista prende la decisione di allenarsi regolarmente, allora diventa necessario indossare un kimono.

La gradazione inizia dall’8° Kyu al 4° Kyu (cintura bianca), poi dal 3° al 1° Kyu (cintura marrone) e infine dal 1° al 5° Dan (cintura nera).

+ Sviluppa la tua arte materiale

La forza fisica

La pratica del karatè tempra il corpo. Ogni allenamento inizia con un riscaldamento per preparare i muscoli e la scioltezza. L’allenamento fa lavorare in modo armonico tutte le parti del corpo. Il karatè forgia un corpo atletico e agile.

La forza mentale

La pratica del karatè tempra lo spirito. Durante ogni allenamento il praticante dovrà affrontare un avversario guardandolo negli occhi. Progressivamente il praticante sarà capace di affrontare avversari di tutti i livelli.

La forza del gruppo

Il Karate shotokan si fonda sull’amicizia e sulla solidarietà tra i suoi aderenti. L’arte marziale insegna a essere umili e solidali verso gli altri. Questi aspetti sono particolarmente sentiti durante i cosiddetti stage speciali, dove il praticante si esercita a passare i propri limiti grazie alla forza del gruppo.
+ Gli stages

Oltre agli allenamenti settimanali, proponiamo regolarmente due tipi di stage nazionali.

Gli stage tecnici: hanno luogo una volta al mese e sono diretti da un senior..

Gli stage speciali: sono la particolarità della nostra organizzazione. Gli stage speciali radunano i membri della nostra associazione e quelli delle nostre consorelle all’estero, per seguire un programma di pratica intenso: almeno sei ore di allenamento giornaliero su più giorni (da due e mezzo fino a quattro giorni). Lo scopo è di imparare a superare e i propri limiti e a ridefinirli. Per questo motivo solo i membri di più di 16 anni vi possono accedere.

+ Le regole del dojo

Il saluto è di rigore entrando e uscendo dal dojo. Umiltà e rispetto vanno dimostrati in tutte le circostanze.

+ Principanti

Per iniziare quest’arte marziale non è necessario alcun equipaggiamento speciale. Un semplice allenamento è sufficiente e l’allenamento viene fatto a piedi nudi. Non appena il professionista prende la decisione di allenarsi regolarmente, allora diventa necessario indossare un kimono.

La gradazione inizia dall’8° Kyu al 4° Kyu (cintura bianca), poi dal 3° al 1° Kyu (cintura marrone) e infine dal 1° al 5° Dan (cintura nera).

Le cinture

Dall’8° kyu al 5° Dan

 CINTURA BIANCA  

8 Kju a 4 Kju

 CEINTURA MARRONE 

3 Kju a 1 Kju

 CINTURA NERA 

Dal 1 al 5 Dan